I colori della poesia


Questo che oserei definire un esperimento ben riuscito è giunto alla conclusione. Il successo della rassegna, che ha voluto ospitare nella stessa casa i colori, le forme e le parole, è ampiamente documentato dai vari post fotografici su facebook, dagli articoli apparsi sulle testate on-line e dall'attenzione del quotidiano Il Mattino e Le Cronache di Napoli, oltre alla ripresa televisiva di Napoli 1 Tv.
Una rassegna istituzionalizzata dal Comune di Pomigliano d'Arco con i diplomi di merito, rilasciati a tutti gli artisti, firmati dal sindaco attuale (Dr.Raffaele Russo) e dall'assessore alla cultura (Dr.Roberto Nicorelli) e visitata con vivo interesse dagli alunni della Scuola Media Catullo e dall'Istituto Europeo ISIS.

Tutto questo ha preso vita nel palazzo dell'Orologio di Pomigliano d'Arco, storica sede della biblioteca della città che ha dato il benvenuto, per tutta la settimana della mostra, ad oltre cinquecento visitatori, rendendo l'eterogeneità dell'arte esposta disponibile al confronto di stili e tecniche grazie al nutrito numero di artisti, esperti e meno esperti, che hanno esibito i propri lavori al solo scopo di suscitare un'emozione. E' chiaro quindi che il successo di questo evento non è dipeso soltanto dai promotori e dalla bravissima Annamaria Pianese, che si è adoperata ed impegnata con estrema professionalità, ma anche dalle istituzioni, dalle associazioni culturali che hanno aderito e collaborato (Pro Loco di Pomigliano, Il salotto culturale Tina Piccolo, Associazione Clarae Musae, Il Circolo Letterario Anastasiano e l'Accademia Vesuviana)> con viva partecipazione dei loro presidenti, ma in particolar modo il mio ringraziamento affettuoso agli artisti, che malgrado le difficoltà familiari o geografiche, hanno partecipato con slancio ed entusiasmo a tutti gli incontri previsiti (Francesca Paciello, Francesca Panico, Giusepppina Perillo, Marco Aurelio Fratiello, Nunzia Foria, Pasquale Mariniello, Patrizio Serino, Pina Magro, Rosaria Iolo, Stefania Miro, Francesco Granata, Stefania Ianniello, Ilaria D'Onofrio, Giovanni D'Amiano, Giovanni Panico, Giovanni Balzano, Giacomo Giacomarra, Luciano Capuano, Daniele_Capuozzo).

Ora che la rassegna è terminata, cosa resta oltre alle numerose fotografie, ai commenti, alla voglia di volerla ripetere magari ampliandola e migliorandola? Per me resta la pura e semplice gioia di aver conosciuto persone meravigliose, di aver contribuito ad avvicinare idee culturali talvolta distanti tra loro, a far convivere la poesia e l'arte visiva abbracciate insieme senza alcuna forma di competizione, ma sopratutto a colorare una grigia settimana d'inverno con la forza della passione; grazie a tutti.
(Mario Volpe)

Sede

image

La rassegna si terrà nella storica sede del palazzo dell'Orologio del Comune di Pomigliano d'Arco, dove ha sede la biblioteca della città. prestigiosa sede storica risalente ad un edificio religioso ad opera di Gianstefano Remondini del 1747 realizzato come chiesa dedicata a San Rocco.

Recentemente l'edificio è stato restaurato, per un lungo periodo di tempo, è stato sede dell'Università Suor Orsola Benincasa. Oggi è utilizzato per manifestazioni ed eventi di alto valore culturale.